Canto al Bondone

I campanili della valle
gareggiano nei secoli con la montagna.
Amico,
ascolta il mio canto.
Canto al Bondone
sentinella nei giorni,
corona alle fatiche.
Amico,
canta con noi.
La voce rinfranca il passo
per le discese verdi,
gli alpeggi e la bellezza,
la gloria quotidiana nei gesti dell’amore
il Bondone cantiamo come ricerca di pace,
prati e sudore,
salita al sole,
splendore sulla neve.
Qui le città stupite,
inghiottite dai boschi,
cantano il riposo
con la voce del vento,
altezza nel silenzio.
Amico,
canta con noi la sua pace,
perché il vento raddoppia il canto,
lo afferra e lo trascina,
lo invia e lo conduce,
gonfio come una vela,
sulla speranza
infinita sulla terra
                                               

                             [Mariolina Eccher Zanella]

Questi versi inediti sono stati personalmente donati dalla poetessa al coro "Voci del Bondone" perché possano un giorno essere musicati e cantati dal coro.